Chi sono

Qui con la fida Mamiya 645, inseparabile compagna analogica fino al “tradimento” con le Nikon digitali…

Classe 1956, romano dalle origini mitteleuropee, dal 1995 svolgo l’attività di Educatore presso le Istituzioni Educative dello Stato (Convitti) nelle quali mi occupo in particolare dell’animazione di Laboratori d’immagine, di teatro e di scrittura creativa.

La passione per la fotografia risale ai tempi del liceo e, successivamente al diploma, la passione si tramuta in professione nel campo documentaristico, architettonico e pubblicitario.

In questo periodo collaboro stabilmente con diversi studi di architettura, con la Facoltà di Architettura dell’Università di Roma “La Sapienza” e con le agenzie pubblicitarie sulla piazza di Roma, oltre ad assumere la docenza in alcuni corsi di fotografia nelle scuole superiori.

La fotografia convive da sempre (e talvolta si fonde) con altri interessi a carattere creativo: dal teatro di strada a quello di figura, dal web design alla scrittura. Un caso esemplare di questa “fusione” è riscontrabile nel mio libro Dietwald e gli altri (2012) che raccoglie una serie di racconti ispirati direttamente da mie immagini.

Nel 1995 abbandono completamente l’attività fotografica alla quale torno nel 2003, quando riprendo in mano l’apparecchio fotografico (questa volta digitale), del quale ho scoperto le infinite possibilità creative e con il quale mi applico alla pura ricerca estetica, con particolare riferimento alla realizzazione di immagini artistiche intese come complemento di arredo.